PROGETTAZIONE SOSTENIBILE

UNA CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: BENESSERE E RISPARMIO
L’obiettivo delle case a risparmio energetico è ridurre al massimo le dispersioni di calore e aumentare il rendimento degli impianti al fine di consumare meno energia per generare calore e trattenere maggiormente quello prodotto. Ne consegue che gli aspetti più importanti sui quali si deve agire sono la produzione del calore (caldaia con rispettivi diffusori) e la sua conservazione (murature e serramenti).
Inoltre, in un approccio edilizio sostenibile la selezione dei materiali da costruzione è un aspetto molto importante. I materiali devono essere valutati con riferimento al loro intero ciclo di vita, considerando i costi ambientali legati a produzione, trasporto e dismissione insieme agli effetti sulla salute di chi vive all’interno degli ambienti. Sono, pertanto, da preferire materiali che utilizzano materie prime rinnovabili o di riciclo e riciclabili come il legno, il sughero, la calce, la fibra di legno.

IN COSA SI DISTINGUE UNA CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE?
Pareti e solai
Quasi il 70% dei costi energetici sostenuti da una famiglia sono destinati al riscaldamento degli ambienti. Se si considera che una grossa parte delle perdite di calore avvengono attraverso l’involucro dell’edificio è evidente che una buona coibentazione e la riduzione dei ponti termici permette di ottenere risparmi notevoli. Inoltre, un buon isolamento garantisce superfici interne più calde, aumentando il benessere per gli occupanti dell’alloggio. Con un buon isolamento si può arrivare a risparmiare fino al 50-60% dei costi di riscaldamento.
Infissi
Le superfici vetrate rivestono un ruolo importante ai fini dell’ efficienza termica dell’edificio: da un lato favoriscono apporti termici gratuiti, ma dall’altro possono essere punti di dispersione termica.
Per tale motivo le superfici vetrate andranno attentamente dimensionate rispetto all’orientamento e gli infissi dovranno essere a taglio termico e  con doppi vetri isolanti per garantire un buon isolamento termico e acustico.
Impianto di riscaldamento
E’ possibile impiegare sistemi di riscaldamento sani ed efficienti che consentono un ridotto consumo energetico e un minor impatto ambientale con un comfort elevato . Pertanto, sono da preferire generatori del tipo a condensazione che hanno rendimenti superiori al 100% e fumi di scarico a bassa temperatura con ridotte emissioni inquinanti. Per l’utilizzazione del calore negli ambienti una soluzione che consente considerevoli risparmi energetici e un’ottimale diffusione è quella a sistema radiante (a pavimento o a parete). Naturalmente è sempre indispensabile una buona regolazione.
Fonti energetiche rinnovabili
Vento, sole, acqua calore terrestre, biomasse: la natura ci offre fonti energetiche inesauribili e pulite, adatte a fornirci elettricità e calore, il cui contributo alla copertura del fabbisogno di energia è potenzialmente molto consistente. I pannelli solari sono sicuramente la tecnologia più diffusa, affidabile e conveniente per la produzione d’acqua calda da fonte rinnovabile. Ma anche l’utilizzo di pannelli fotovoltaici per la produzione di elettricità, generatori a biomassa, sonde geotermiche o aerogeneratori di piccola taglia sono interventi che, valutandone caso per caso l’applicabilità e la convenienza, offrono importanti contributi alla riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti in atmosfera.

PERCHE’ VIVERE IN UNA CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE
 consuma meno energia e riduce subito le spese di riscaldamento e condizionamento;
 migliora il livello di comfort ed il benessere abitativo;
 protegge l’ambiente in cui viviamo e contribuisce alla riduzione dell’inquinamento del     nostro paese e dell’intero pianeta;
 si investono in modo intelligente e produttivo i propri risparmi.