Prorogate le detrazioni del 50% per le ristrutturazioni edilizie e portate al 65% le detrazioni per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica

Untitled-1.

Nella seduta del 31/05/2013 sono state approvate le disposizioni inerenti la proroga delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico.

Il decreto prevede un forte potenziamento dell’attuale regime di detrazioni fiscali che passerà dal 55% per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici (detrazione in scadenza il 30 giugno prossimo) al 65%, concentrando la misura sugli interventi strutturali sull’involucro edilizio, maggiormente idonei a ridurre stabilmente il fabbisogno di energia.

Così, per le spese documentate sostenute a partire dal 01/07/2013 fino al 31/12/2013 o fino al 31/12/2014 (per le ristrutturazioni importanti dell’intero edificio), spetterà la detrazione dell’imposta lorda per una quota pari al 65% degli importi rimasti a carico del contribuente, ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Il Consiglio dei Ministri ha inoltre prorogato fino al 31/12/2013 le detrazioni IRPEF del 50% per spese di ristrutturazioni edilizie fino ad un ammontare complessivo non superiore a 96.000 Euro (48.000 Euro nel regime ordinario). Tale proroga è stata estesa anche all’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, per un massimo di 10.000 Euro (in pratica si concede un bonus di 5.000 Euro).

Le detrazioni riguarderanno anche gli interventi di ristrutturazione relativi all’adozione di misure antisismiche, nonché all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici, in base a quanto già previsto dall’art. 16-bis, comma 1, lett. i) del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR).

fonte: http://www.legislazionetecnica.it