Posts tagged ‘APE’

2017

Protocollo ITACA alla Scala Urbana

Approvato il Protocollo ITACA per la valutazione della sostenibilità energetica e ambientale a Scala Urbana

img_0250

Lo scorso 21 dicembre 2016 il Consiglio Direttivo di Itaca (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale) ha approvato il Protocollo Itaca per la valutazione della sostenibilità ambientale a Scala Urbana. Il nuovo Protocollo è stato realizzato sulla base di un apposito Accordo sottoscritto tra Itaca e la Regione Toscana, a cui è stato anche attribuito l’affidamento delle funzioni di coordinamento dell’attività di progetto.

Il nuovo Protocollo è rivolto ai pianificatori degli enti pubblici e agli operatori coinvolti nello sviluppo o nella trasformazione di aree urbane, ed è in grado di misurare il livello di sostenibilità energetica e ambientale degli interventi dall’isolato alla città, assegnando un punteggio.

Infatti, il Protocollo ITACA a “Scala Urbana” è un sistema di analisi multicriteria per la valutazione della sostenibilità degli interventi di rigenerazione urbana con una struttura modulare che, partendo da un set di criteri, fornisce un punteggio di prestazione finale, indicativo del livello di sostenibilità dell’intervento a scala urbana.

Il Protocollo ITACA a Scala Urbana, vista la complessità dell’ambito urbano, esito di connessioni transcalari, trascende i modelli lineari di valutazione, che vedono l’area urbana come somma di singoli edifici, prevedendo differenti scale di applicazione – isolato, comparto, quartiere – in relazione tra di loro. In tal modo le tematiche della sostenibilità si manifestano in modo coerente alla scala di valutazione, assumendo di volta in volta la prospettiva adeguata all’indagine in corso, senza trascurare la visione d’insieme

La complessità dei temi propri della rigenerazione urbana richiede che i soggetti pubblici giochino un ruolo forte nel governo di questi processi, in modo da rappresentare il necessario elemento di raccordo tra le politiche di livello nazionale e la loro attuazione alla scala degli enti locali.

il Protocollo ITACA a “Scala Urbana”, anche a fronte della scarsa quantità di risorse pubbliche a disposizione, vuole fornire al decisore pubblico uno strumento capace di valutare e orientare la sostenibilità dei programmi di rigenerazione urbana riferendosi a tutti quegli aspetti che possono concorrere a definire la qualità urbana nel modo più ampio possibile.

2013

Da settembre attivo in Abruzzo l’invio telematico degli APE

buonepraticheFinalmente dal primo settembre è attivo in Abruzzo il sistema informativo che consente ai tecnici abilitati l’invio degli attestati di prestazione energetica (APE).

Il progetto è stato realizzato dalla Regione Abruzzo in collaborazione con l’ENEA, (l’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), con l’obiettivo di semplificare la gestione amministrativa della procedura di certificazione, sostituendo l’invio cartaceo degli APE (Attestato di Prestazione Energetica) con la trasmissione telematica.

I tecnici certificatori possono accedere al servizio on-line collegandosi al portale web da cui possono trasmettere gli APE nel database regionale.

Il Sistema Informativo per la Certificazione Energetica della Regione Abruzzo, consente ai soggetti certificatori abilitati, di caricare, compilare e trasmettere gli Attestati di Prestazione Energetica, prodotti secondo la normativa nazionale vigente.

Per potere accedere ai servizi di compilazione e archiviazione degli Attestati di Prestazione Energetica, i tecnici devono innanzitutto registrarsi attraverso il portale web.

Per la registrazione è necessario:

1) Caricare la scansione in formato pdf del proprio documento d’indentità;
2) Inserire i propri dati anagrafici e professionali;
3) Caricare la scansione del modulo di registrazione prodotto dal sistema contenente la richiesta d’inserimento nell’elenco dei soggetti certificatori della Regione Abruzzo, dopo averlo firmato.

Al termine di queste tre fasi, il richiedente riceverà una mail contenente un link per la conferma della richiesta di registrazione e in seguito alla conferma riceverà, entro due giorni lavorativi, una ulteriore mail, contenente la password di accesso al sistema.

E’ disponibile anche una guida per facilitare l’iscrizione e l’utilizzo del sistema informativo.

Scarica la guida