Posts tagged ‘certificazione energetica’

2014

La certificazione energetica degli edifici – AVEZZANO

Dal D.Lgs. 192/05 alla L. 90/13: la classificazione degli edifici a livello nazionale e gli attestati di qualificazione e certificazione energetica degli edifici
Corso di formazione professionale 15 CREDITI FORMATIVI

D088_locandina APE avezzano +FINALITA’ DEL CORSO
Dal 6 giugno 2013 l’Attestato di Certificazione Energetica degli edifici (ACE) si chiama APE, ed è obbligatorio nel caso di vendita o locazione di ogni singola unità immobiliare. La redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica interessa tutte le categorie di edifici definiti dal DPR 412/93 indipendentemente dalla presenza di impianti.
Il corso di 40 ore, strutturato in 6 moduli didattici, intende fornire ai professionisti e ai tecnici delle imprese le conoscenze tecniche propedeutiche alla qualificazione e alla certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi. Il corso ha come obiettivo fondamentale chiarire e semplificare gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi della qualificazione e della certificazione energetica degli edifici.

CONTENUTI
Il quadro legislativo di riferimento e la sua evoluzione
La certificazione energetica degli edifici
La progettazione dell’involucro
L’efficienza energetica degli impianti e le fonti energetiche rinnovabili
La diagnosi energetica degli edifici esistenti

DOCENTI
Il corso è organizzato dall’Ordine degli Architetti P.P. e C. della Provincia dell’Aquila con la cura scientifica della soc. C.A.Sa. e sarà tenuto da liberi professionisti con esperienza decennale nel settore energetico di cui si allega un breve curriculum.

DURATA
Il corso avrà una durata complessiva di n. 40 ore e si articolerà in n. 10 incontri a cadenza settimanale.

MATERIALE DIDATTICO
Ai partecipanti al corso, oltre alle dispense dei docenti (su supporto informatico), sarà consegnato una raccolta normativa aggiornata e un CD con la versione trial del software TERMUS valida 90 giorni.

COSTO
Il costo per la partecipazione al corso è di 380,00 € (oltre IVA 22%) e comprende il materiale didattico.
Si ricorda che le spese per la formazione continua dei professionisti iscritti agli albi sono deducibili dal reddito di lavoro autonomo nel limite del 50%, così come indicato al punto 2.1 della circolare n. 35/E del 20 settembre 2012 dell’Agenzia delle Entrate.

ATTESTATO DI FREQUENZA
La partecipazione dà diritto al rilascio di un Attestato di frequenza conseguibile solo per coloro che parteciperanno ad almeno il 80% delle ore del corso.

SEDE
AVEZZANO

Si precisa che il corso sarà attivato solo al raggiungimento del numero di minimo 20 partecipanti.

scarica ocandinascarica programmascarica iscrizione

2014

La certificazione energetica degli edifici – SULMONA

Dal D.Lgs. 192/05 alla L. 90/13: la classificazione degli edifici a livello nazionale e gli attestati di qualificazione e certificazione energetica degli edifici
Corso di formazione professionale 15 CREDITI FORMATIVI


D088_locandina APE sulmona +FINALITA’ DEL CORSO

Dal 6 giugno 2013 l’Attestato di Certificazione Energetica degli edifici (ACE) si chiama APE, ed è obbligatorio nel caso di vendita o locazione di ogni singola unità immobiliare. La redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica interessa tutte le categorie di edifici definiti dal DPR 412/93 indipendentemente dalla presenza di impianti.
Il corso di 40 ore, strutturato in 6 moduli didattici, intende fornire ai professionisti e ai tecnici delle imprese le conoscenze tecniche propedeutiche alla qualificazione e alla certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi. Il corso ha come obiettivo fondamentale chiarire e semplificare gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi della qualificazione e della certificazione energetica degli edifici.

CONTENUTI
Il quadro legislativo di riferimento e la sua evoluzione
La certificazione energetica degli edifici
La progettazione dell’involucro
L’efficienza energetica degli impianti e le fonti energetiche rinnovabili
La diagnosi energetica degli edifici esistenti

DOCENTI
Il corso è organizzato dall’Ordine degli Architetti P.P. e C. della Provincia dell’Aquila con la cura scientifica della soc. C.A.Sa. e sarà tenuto da liberi professionisti con esperienza decennale nel settore energetico di cui si allega un breve curriculum.

DURATA
Il corso avrà una durata complessiva di n. 40 ore e si articolerà in n. 10 incontri a cadenza settimanale.

MATERIALE DIDATTICO
Ai partecipanti al corso, oltre alle dispense dei docenti (su supporto informatico), sarà consegnato una raccolta normativa aggiornata e un CD con la versione trial del software TERMUS valida 90 giorni.

COSTO
Il costo per la partecipazione al corso è di 380,00 € (oltre IVA 22%) e comprende il materiale didattico.
Si ricorda che le spese per la formazione continua dei professionisti iscritti agli albi sono deducibili dal reddito di lavoro autonomo nel limite del 50%, così come indicato al punto 2.1 della circolare n. 35/E del 20 settembre 2012 dell’Agenzia delle Entrate.

ATTESTATO DI FREQUENZA
La partecipazione dà diritto al rilascio di un Attestato di frequenza conseguibile solo per coloro che parteciperanno ad almeno il 80% delle ore del corso.

SEDE
SULMONA

Si precisa che il corso sarà attivato solo al raggiungimento del numero di minimo 20 partecipanti.

scarica ocandinascarica programmascarica iscrizione

2014

APE – corsi di formazione a Sulmona e Avezzano

Partiranno ad aprile i corsi programmati dall’Ordine degli Architetti P.P. e C. della Provincia dell’Aquila in collaborazione con C.A.Sa. per l’aggiornamento professionale in materia di efficienza energetica. L’efficientamento energetico degli edifici svolge un ruolo strategico nel raggiungimento degli obiettivi di “consumo quasi zero” indicati dalla Direttiva Europea 2010/31/UE e rappresenta un tema di grande interesse per i professionisti per i notevoli sbocchi professionali che offre.

I corsi intendono fornire le conoscenze tecniche propedeutiche alla qualificazione e alla certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi, chiarendo e semplificando gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi.

I corsi saranno tenuti da liberi professionisti con esperienza decennale nel settore energetico.

In particolare saranno attivati i seguenti corsi:

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICIAVEZZANO 10 aprile/15 maggio 2014
(40 ore e 15 crediti formativi)

– LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI – SULMONA 23 aprile/30 maggio 2014
– (40 ore e 15 crediti formativi)

.

D088_locandina APE avezzano + D088_locandina APE sulmona +

2014

La certificazione energetica degli edifici

Dal D.Lgs. 192/05 alla L. 90/13: la classificazione degli edifici a livello nazionale e gli attestati di qualificazione e certificazione energetica degli edifici
Corso di formazione professionale 15 CREDITI FORMATIVI

D088_locandina APE +FINALITA’ DEL CORSO
Dal 6 giugno 2013 l’Attestato di Certificazione Energetica degli edifici (ACE) si chiama APE, ed è obbligatorio nel caso di vendita o locazione di ogni singola unità immobiliare. La redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica interessa tutte le categorie di edifici definiti dal DPR 412/93 indipendentemente dalla presenza di impianti.
Il corso di 40 ore, strutturato in 6 moduli didattici, intende fornire ai professionisti e ai tecnici delle imprese le conoscenze tecniche propedeutiche alla qualificazione e alla certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi. Il corso ha come obiettivo fondamentale chiarire e semplificare gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi della qualificazione e della certificazione energetica degli edifici.

CONTENUTI
Il quadro legislativo di riferimento e la sua evoluzione
La certificazione energetica degli edifici
La progettazione dell’involucro
L’efficienza energetica degli impianti e le fonti energetiche rinnovabili
La diagnosi energetica degli edifici esistenti

DOCENTI
Il corso è organizzato dall’Ordine degli Architetti P.P. e C. della Provincia dell’Aquila con la cura scientifica della soc. C.A.Sa. e sarà tenuto da liberi professionisti con esperienza decennale nel settore energetico di cui si allega un breve curriculum.

DURATA
Il corso avrà una durata complessiva di n. 40 ore e si articolerà in n. 10 incontri a cadenza settimanale.

MATERIALE DIDATTICO
Ai partecipanti al corso, oltre alle dispense dei docenti (su supporto informatico), sarà consegnato una raccolta normativa aggiornata e un CD con la versione trial del software TERMUS valida 90 giorni.

COSTO
Il costo per la partecipazione al corso è di 380,00 € (oltre IVA 22%) e comprende il materiale didattico.
Si ricorda che le spese per la formazione continua dei professionisti iscritti agli albi sono deducibili dal reddito di lavoro autonomo nel limite del 50%, così come indicato al punto 2.1 della circolare n. 35/E del 20 settembre 2012 dell’Agenzia delle Entrate.

ATTESTATO DI FREQUENZA
La partecipazione dà diritto al rilascio di un Attestato di frequenza conseguibile solo per coloro che parteciperanno ad almeno il 80% delle ore del corso.

SEDE
Ordine degli Architetti P.P. e C. della Provincia dell’Aquila – Via Caduti sul Lavoro snc – 67100 L’Aquila

Si precisa che il corso sarà attivato solo al raggiungimento del numero di minimo 20 partecipanti.

scarica ocandinascarica programmascarica iscrizione

2014

Tre corsi di formazione a L’Aquila

Partiranno a marzo i corsi programmati dall’Ordine degli Architetti P.P. e C. della Provincia dell’Aquila in collaborazione con C.A.Sa. per l’aggiornamento professionale in materia di efficienza energetica. L’efficientamento energetico degli edifici svolge un ruolo strategico nel raggiungimento degli obiettivi di “consumo quasi zero” indicati dalla Direttiva Europea 2010/31/UE e rappresenta un tema di grande interesse per i professionisti per i notevoli sbocchi professionali che offre.

I corsi intendono fornire le conoscenze tecniche propedeutiche alla diagnosi energetica, alla qualificazione e alla certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi, chiarendo e semplificando gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi.

I corsi saranno tenuti da liberi professionisti con esperienza decennale nel settore energetico.

In particolare saranno attivati i seguenti corsi:

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI – 6 marzo/4 aprile 2014
(40 ore e 15 crediti formativi)

LA DIAGNOSI ENERGETICA DEGLI EDIFICI – 8/16 maggio 2014
 (16 ore e 15 crediti formativi)

LA TERMOGRAFIA PER LA DIAGNOSI ENERGETICA DEGLI EDIFICI – 10 aprile 2014
– (8 ore e 8 crediti formativi)

.

D088_locandina APE + D088_locandina Diagnosi energetica + D088_locandina Termografia +

2013

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI – quarta edizione

Dal D.Lgs. 192/05 al D.Lgs. 63/13: la classificazione degli edifici a livello nazionale e gli attestati di qualificazione e certificazione energetica degli edifici.

programma_expomeeting_110921Parte il prossimo 29 ottobre il corso di 40 ore sulla certificazione energetica degli edifici organizzato dalla Scuola edile di Chieti.

Il corso, strutturato in 8 moduli didattici, intende fornire ai professionisti e ai tecnici delle imprese le conoscenze tecniche propedeutiche alla qualificazione e certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi. Obiettivo fondamentale del corso è chiarire gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi della qualificazione e delle certificazione energetica degli edifici per fornire ai tecnici un aggiornamento per una migliore comprensione degli strumenti e delle procedure per la certificazione energetica alla luce dei recenti cambiamenti normativi.

Il recente DPR 75/13 ai sensi dell’articolo 4, comma 1, lettera c), del D.lgs 192/2005 contenente il nuovo Regolamento sui requisiti dei certificatori energetici precisa che possono redigere la certificazione energetica, i liberi professionisti, associati, dipendenti pubblici, società di ingegneria, purché essi siano:

– in possesso di titoli quali laurea magistrale e laurea specialistica in architettura, ingegneria edile, chimica civile dei sistemi edilizia elettrica energetica e nucleare gestionale meccanica ambiente e territorio scienze e ingegneria dei materiali scienze e tecnologie agrarie scienze e tecnologie forestali;

– laurea 1° livello ingegneria civile e ambientale ,ingegneria industriale scienze dell’architettura,scienze e tecniche edilizia Lauree in Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali

– diploma perito industriale specializzato in edilizia elettrotecnica meccanica e termotecnica

– diploma di geometra.

Per queste categorie di professionisti non è richiesta la partecipazione obbligatoria a corsi di formazione specifici.

Pertanto, il corso è pensato per chi, già in possesso dei requisiti previsti dal DPR 75/13 per redigere attestati di prestazione energetica, vuole acquisire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie alla corretta qualificazione e certificazione energetica degli edifici.

E’ previsto uno sconto del 25% sul costo di iscrizione per gli iscritti all’Ordine degli architetti e al Collegio geometri della Provincia di Chieti, all’associazione ACEER Abruzzo e ai tecnici delle imprese iscritte all’ANCE di Chieti e/o alla Cassa Edile di Chieti.

SEDE
Scuola edile di Chieti, via Aterno n. 187, località Brecciarola – Chieti

DURATA
Il corso avrà una durata complessiva di n. 40 ore e si articolerà in n. 10 incontri (martedì e giovedì)

COSTO
Il contributo spese per la partecipazione al corso è 450,00 € e comprende il materiale didattico. Per gli iscritti alle associazioni che patrocinano l’iniziativa è previsto uno sconto del 25% sul costo di iscrizione.

ATTESTATO DI FREQUENZA
La partecipazione dà diritto al rilascio di un Attestato di frequenza conseguibile solo per coloro che parteciperanno ad almeno il 75% delle ore del corso.

PATROCINI

Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Chieti;
Fondazione dei Geometri della Provincia di Chieti;
ACEER (Associazione Certificatori Energetici ed Energy Manager) Abruzzo;
ANCE giovani della Provincia di Chieti.

CREDITI
I Geometri e i Geometri laureati, i Periti Industriali e i Periti Industriali laureati potranno chiedere il riconoscimento dei crediti formativi professionali ai rispettivi collegi di appartenenza.

                       >>> scarica programma <<<                                                                 >>>scarica locandina <<<

2013

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA NEGLI EDIFICI

Dal D.Lgs. 192/05 al D.Lgs. 63/13: la classificazione degli edifici a livello nazionale e gli attestati di qualificazione e certificazione energetica degli edifici

D056_130528_locandina (bassissima risoluzione)Parte il prossimo 25 giugno il corso di 32 ore sulla certificazione energetica degli edifici organizzato dalla Scuola edile di Chieti.

Il corso, strutturato in 8 moduli didattici, intende fornire ai professionisti e ai tecnici delle imprese le conoscenze tecniche propedeutiche alla qualificazione e certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi. Obiettivo fondamentale del corso è chiarire gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi della qualificazione e delle certificazione energetica degli edifici per fornire ai tecnici un aggiornamento per una migliore comprensione degli strumenti e delle procedure per la certificazione energetica alla luce dei recenti cambiamenti normativi.

E’ previsto uno sconto del 25% sul costo di iscrizione per gli iscritti all’Ordine degli architetti e al Collegio geometri della Provincia di Chieti, all’associazione ACEER Abruzzo e ai tecnici delle imprese iscritte all’ANCE di Chieti e/o alla Cassa Edile di Chieti.

SEDE
Scuola edile di Chieti, via Aterno n. 187, località Brecciarola – Chieti

DURATA
Il corso avrà una durata complessiva di n. 32 ore e si articolerà in n. 8 incontri (martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00)

COSTO
Il contributo spese per la partecipazione al corso è 400,00 € e comprende il materiale didattico. Per gli iscritti agli Ordini e Collegi della Provincia di Chieti e all’associazione ACEER Abruzzo e alle imprese iscritte all’ANCE di Chieti e/o alla Cassa Edile di Chieti è previsto uno sconto del 25% sul costo di iscrizione.

ATTESTATO DI FREQUENZA
La partecipazione dà diritto al rilascio di un Attestato di frequenza conseguibile solo per coloro che parteciperanno ad almeno il 75% delle ore del corso.

PATROCINI
Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Chieti;
Fondazione dei Geometri della Provincia di Chieti;
ACEER (Associazione Certificatori Energetici ed Energy Manager) Abruzzo;
ANCE giovani della Provincia di Chieti

CREDITI
I Geometri e i Geometri laureati, i Periti Industriali e i Periti Industriali laureati potranno chiedere il riconoscimento dei crediti formativi professionali ai rispettivi collegi di appartenenza.

>>> scarica  il programma <<<

2013

Il 22 maggio inizia il Corso sulla Certificazione Energetica degli edifici

D092_130102_locandina piccolaIl corso di 40 ore strutturato in 10 moduli didattici teorici e pratici, intende fornire al professionista le conoscenze tecniche propedeutiche alla qualificazione e certificazione energetica degli edifici alla luce dei recenti aggiornamenti normativi. Il corso ha come obiettivo fondamentale chiarire e semplificare gli aspetti applicativi, spesso complicati da problematiche di coordinamento tra le diverse fonti normative o da lacune che affidano all’interpretazione soggettiva alcuni aspetti operativi della qualificazione e delle certificazione energetica degli edifici.

FINALITA’
Fornire ai tecnici un aggiornamento teorico-pratico per una migliore comprensione degli strumenti e delle procedure per la certificazione energetica alla luce dei recenti cambiamenti normativi.

CONTENUTI
Il quadro legislativo di riferimento e la sua evoluzione
La certificazione energetica degli edifici
La progettazione dell’involucro
L’efficienza energetica degli impianti e le fonti energetiche rinnovabili
La diagnosi energetica degli edifici esistenti
Esercitazione pratica con il software TERMUS

DOCENTI
Il corso sarà tenuto da liberi professionisti con esperienza decennale nel settore energetico

SEDE
Focus s.r.l., via Santina Campana n. 24, Pescara

COSTO
Il costo per la partecipazione al corso è 500,00 € + IVA e comprende il materiale didattico.

ATTESTATO DI FREQUENZA
La partecipazione dà diritto al rilascio di un Attestato di frequenza conseguibile solo per coloro che parteciperanno ad almeno il 75% delle ore del corso.

CREDITI
I Geometri e i Geometri laureati, i Periti Industriali e i Periti Industriali laureati potranno chiedere il riconoscimento dei crediti formativi professionali ai rispettivi collegi di appartenenza.

PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI
Focus s.r.l.
via Santina Campana n. 24,
65125 Pescara
Tel +39 085 4159868 +39 085 4164995
Fax +085 085 9112092
info@focus.abruzzo.it http://www.focus.abruzzo.it

>>> scarica il programma <<<

2013

Attivo dal 3 gennaio 2013 il nuovo conto energia termico

Si attendono dal GSE le procedure per la domanda

solare termicoCon la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 2 gennaio è entrato in vigore il Conto Energia Termico, approvato dal Ministero dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico e Politiche Agricole con il Decreto dello scorso 28 dicembre, che incentiva interventi di piccole dimensioni che incrementano l’efficienza energetica degli edifici e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili (biomassa, pompe di calore, pannelli scalda-acqua, condizionamento a energia solare) ai fini del raggiungimento degli obiettivi ambientali fissati a livello europeo al 2020 e della nuova direttiva sull’efficienza energetica.

Il conto energia termico prevede un contributo del 40%, che verrà erogato in 2 o 5 anni (per gli interventi più onerosi), con tetti massimi differenziati in base al tipo di intervento, alla potenza dell’impianto e alla zona climatica in cui il lavoro è realizzato, come indicato nell’Allegato I del decreto.

L’incentivo può essere assegnato esclusivamente agli interventi che non accedono ad altri incentivi statali fatto salvi i fondi di garanzia, i fondi di rotazione e i contributi in conto interesse. I privati in alcuni casi potranno quindi scegliere se fare domanda per il bonus del 40% o per quello del 55% che, anche se più alto, viene rimborsato in dieci anni.

Lo stanziamento previsto da parte dello Stato è di 900 milioni di euro di cui 700 per privati (intesi come persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario) e imprese e 200 milioni di euro per le amministrazioni pubbliche.

Le misure di incentivazione sono sottoposte ad aggiornamento periodico. Trascorsi 60 giorni dal raggiungimento dell’impegno di spesa massima previsto non sono accettate ulteriori richieste sino all’entrata in vigore dell’aggiornamento.

Quindi, come per gli incentivi del fondo rotativo di Kyoto occorrerà tempismo nella presentazione della domanda perché il tetto, sebbene generoso, è facilmente raggiungibile. Sarà compito del GSE predisporre la procedura web per la richiesta dell’incentivo, in accordo con l’Enea che dovrà fornire le indicazioni tecniche. Il GSE entro il 4 marzo dovrà dare il via alle richieste.

Interventi incentivabili

Sono incentivabili, alle condizioni e secondo le modalità di cui all’allegato I i seguenti interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, dotati di impianto di climatizzazione:

a) isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato;

b) sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato;

c) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti generatori di calore a condensazione;

d) installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da Est-Sud-Est a Ovest, Þ ssi o mobili, non trasportabili.

Sono incentivabili, alle condizioni e secondo le modalità di cui all’allegato II, i seguenti interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza:

a) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica;

b) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di calore alimentato da biomassa;

c) installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling;

d) sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

Gli interventi realizzati ai fini dell’assolvimento degli obblighi di cui all’art. 11 del decreto legislativo

n. 28/2011 accedono agli incentivi previsti al presente decreto limitatamente alla quota eccedente quella necessaria per il rispetto dei medesimi obblighi.

Ammissibilità agli incentivi

Per tutte le tecnologie ammesse a incentivo, il nuovo decreto stabilisce una serie di valori prestazionali minimi. In particolare, l’incentivo risulta commisurato all’energia rinnovabile prodotta e al risparmio energetico conseguito e sarà differenziato per taglie e zone climatiche.

Ad esempio, per accedere agli incentivi le caldaie a biomassa, devono essere installate in sostituzione di caldaie e di impianti per il riscaldamento delle serre preesistenti, alimentati a biomassa, gasolio o carbone. Sono escluse quelle che utilizzano rifiuti biodegradabili urbani o industriali.

Per le pompe di calore elettriche e a gas, l’incentivo erogato è calcolato tenendo conto della taglia dell’impianto, della zona climatica, dell’energia prodotta e delle prestazioni dell’impianto.

Per caldaie a biomassa, stufe e termocamini a pellet, termocamini a legna, l’incentivo è calcolato in relazione all’energia prodotta, alla potenza dell’impianto, alle ore di funzionamento, alla zona climatica e all’emissione di polveri.

Sul solare termico e solar cooling, l’incentivo si calcola per metro quadro installato: 170 euro/mq fino a 50 mq di superficie e 55 euro/mq per impianti oltre i 50 mq di superficie; l’incentivo sale rispettivamente a 255 e 83 euro/mq se si tratta di impianti di solar cooling cioè raffrescamento.

Come accedere agli incentivi

I soggetti che intendono accedere all’incentivo devono presentare domanda al Gse, Gestore dei servizi energetici, entro 60 giorni dalla fine dei lavori. L’istanza va inviata avvalendosi della scheda-domanda che il Gse sta predisponendo che sarà disponibile sul suo sito web (www.gse.it).

Nella domanda deve essere indicato in modo chiaro il tipo di intervento effettuato e la spesa totale ammissibile. La domanda deve essere firmata dal soggetto responsabile e accompagnata da un suo documento di identità.

Alla domanda vanno allegate le schede tecniche dei componenti o delle apparecchiature installate, l’asseverazione di un tecnico abilitato, le fatture attestanti le spese sostenute e l’autocertificazione sul mancato cumulo dei bonus con altri incentivi statali.

Se gli interventi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili prevedono una potenza termica nominale complessiva maggiore di 500 kW ed inferiore o uguale a 1000 kW, accedono ai meccanismi di incentivazione dopo l’iscrizione in appositi registri.

Se richiesti, devono essere presentati anche l’attestato di certificazione energetica, la diagnosi energetica, la dichiarazione di conformità dell’impianto, il certificato del corretto smaltimento degli impianti e il certificato rilasciato dal produttore attestante il rispetto dei livelli emissivi in atmosfera.

In particolare, per gli interventi di isolamento termico, le richieste di incentivo devono essere corredate da diagnosi energetica precedente l’intervento e da certificazione energetica successiva.

Per la sostituzione di finestre, l’installazione di schermature, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale e l’installazione di collettori solari termici, le richieste di incentivo devono essere corredate da diagnosi energetica precedente l’intervento e da certificazione energetica successiva quando l’intervento è realizzato su interi edifici con impianti di riscaldamento di potenza nominale totale del focolare maggiori o uguali a 100 kW.

Tutti i documenti vanno conservati per 5 anni.

Le spese per diagnosi energetica e certificazione energetica sono rimborsate al 100% alle P.A.

Le amministrazioni pubbliche possano “avvalersi dello strumento del finanziamento tramite terzi o di un contratto di rendimento energetico ovvero di un servizio energia, anche tramite un fornitore di servizi energetici.” A tal fine, il GSE entro 90 giorni dall’entrata in vigore del decreto, pubblicherà sul proprio portale un elenco di fornitori di servizi energetici interessati a realizzare e finanziare gli interventi per le P.A.. L’iscrizione all’elenco è volontaria e aperta a tutti.

>>> scarica decreto <<<